Home » News » Furlan: “Ora lo sblocco della altre opere per favorire la crescita del Sud”

Furlan: “Ora lo sblocco della altre opere per favorire la crescita del Sud”

In questa Italia rissosa, con le idee confuse, in un clima permanente da campagna elettorale, il via libe­ra ai lavori della Tap è una svolta importante, fortemente auspicata in questi anni dalla Cisl. Dopo tan­te polemiche e ritardi finalmente si dà spazio a una prospettiva di sviluppo, lontana da quella danno­sa ideologia del “no” che da troppi anni frena nel nostro Paese la cre­scita, gli investimenti e di conse­guenza l’occupazione. Il gasdotto Tap e’ una opera strategica, capace di ridare ruolo e protagonismo alla politica energetica europea, rende­re il nostro paese più indipendenti dalle forniture estere, ma, soprat­tutto, di incidere in modo consi­stente sulla riduzione dei costi dell’enegia a favore di famiglie e imprese. Lo sviluppo produttivo del paese e la tutela dell’ambiente e del territorio si possono e si devo­no conciliare, come abbiamo fatto con saggezza con l’accordo Eva a Taranto. Ma occorre buon senso e senso di responsabilità, arginando sterili populismi e le posizioni radi­cali. Ci sono gli strumenti, le tecno­logie e dobbiamo utilizzare di più dialogo e il confronto con le parti sociali…

(continua su il mattino-29-10)

Vedi anche

Sebastiano Tripoli, già segretario generale della Femca Ragusa Siracusa, è da oggi il nuovo componente della segreteria nazionale della federazione dei lavoratori chimici della Cisl.

 È stato eletto questa mattina, a Roma, al termine dei lavori del Consiglio generale convocato …