Home » News » ANOLF Cisl: al via i corsi di formazione destinati agli operatori dei Centri di 1ª accoglienza e per il personale delle Aziende sanitarie.

ANOLF Cisl: al via i corsi di formazione destinati agli operatori dei Centri di 1ª accoglienza e per il personale delle Aziende sanitarie.

Partiranno domani mattina, 3 aprile, nel salone Cisl di via Arsenale 22, dopo i saluti del vice Prefetto, Filippo Romano, del segretario generale della UST Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro, del Commissario dell’ASP Siracusa, Salvatore Brugaletta, e della referente ASP per il Progetto SILVER, Lavinia Lo Curzio, i corsi di formazione destinati agli operatori dei Centri di 1ª accoglienza per minori stranieri non accompagnati e per quelli della Prefettura. Mercoledì 4 aprile, invece, toccherà al personale infermieristico e di ostetricia delle Aziende sanitarie e ospedaliere e delle strutture residenziali dei dipartimenti di salute mentale.
I corsi, parte integrante del progetto Silver (Soluzioni Innovative per La Vulnerabilità E il Reinserimento sociale dei migranti), sono organizzati dall’ANOLF, l’Associazione Nazionale Oltre le Frontiere, e dal Centro Studi e Ricerche Siapa in collaborazione con ASP Siracusa.
«L’obiettivo – sottolinea Grazia Girmena, presidente dell’ANOLF territoriale – è quello di fornire un’adeguata conoscenza del modello etnoantropologico e di alcuni strumenti che vengono utilizzati per il trattamento psicoterapeutico dei soggetti migranti. Tutti i professionisti coinvolti lavoreranno su una stessa metodologia di intervento in modo tale da condividere l’orientamento di intervento delle equipe multidisciplinari del Progetto Silver.»
I corsi, distribuiti su più moduli, inizieranno il 3 aprile e si concluderanno il 16 aprile prossimo. Quattro le aree tematiche individuate: quella clinica, quella relazionale, quella antropologica e, l’ultima, quella normativa.
«Durante le ore di studio – aggiunge la Girmena – verranno approfondite una serie di tematiche che offriranno chiavi di lettura tecnica sulla provenienza dei singoli migranti e sull’orientamento da dare alla presa in carico da parte dei professionisti.»
«Si tratta di un corso di alta formazione – commenta Paolo Sanzaro – Ancora una volta l’Anolf è riuscita ad offrire un’occasione di grande approfondimento su temi attualissimi. Sono mezzi di studio per trattare il tema migrazione nel pieno senso dell’integrazione. Comprendere flussi, culture, esigenze, e da tutto ciò alimentare un’azione di sostegno a queste persone che arrivano sulle nostre coste. Formare gli operatori è necessario per dare assistenza, farlo nel miglior modo possibile e avviare così, attraverso di loro, un reale percorso di integrazione tra diritti e doveri.»

Vedi anche

Furlan: “Provvedimento sbagliato e inopportuno. Bene l’incontro riparatore, ma è tardivo”

Caro Direttore Il mondo della scuola è attraversato in queste giornate da tensioni e polemiche …