Ciao Patrizia

Non dobbiamo raccontarti. Tutti sanno perfettamente cosa hai fatto, cosa sei riuscita a dare, quanto ti sei spesa ogni giorno.
Sei stata una donna di questa Cisl, di questa famiglia. Tu, il tuo sorriso a stemperare la fatica di giornate interminabili. 
Ora resta un dolore lancinante e parole confuse. Ma resta con noi il dono di averti conosciuta e di aver percorso un bel pezzo di vita insieme.
Con il cuore, ciao Patrizia Epaminonda

Vedi anche

Sciopero nazionale, oggi, del settore elettrico/gas/ambiente di Cgil, Cisl e Uil contro l’articolo 177 del Codice degli appalti.

Davanti alle Prefetture di Siracusa e Ragusa si sono ritrovati, per un presidio, i lavoratori …