Home » News » Elezioni RSU. Al via la campagna per il rinnovo nel Pubblico Impiego, Scuola, Università e Ricerca. “La persona e la dignità del lavoro sempre al centro”

Elezioni RSU. Al via la campagna per il rinnovo nel Pubblico Impiego, Scuola, Università e Ricerca. “La persona e la dignità del lavoro sempre al centro”


Palermo, 4 aprile 2018 – La Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha partecipato all’Rsu day organizzato da Cisl e Cisl Fp nell’ambito della competizione elettorale per il rinnovo delle rappresentanze sindacali del pubblico impiego. Tra i partecipanti Paolo Montera, segretario della Cisl Fp Sicilia; Mimmo Milazzo, segretario generale della Cisl regionale e Maurizio Petriccioli, segretario generale della Cisl Fp.
Furlan ha messo l’accento sul valore della contrattazione: “E’ un diritto sacrosanto. Aver riportato il diritto al contratto ha fatto superare anche l’immagine dei cosiddetti fannulloni, non ne parla più nessuno. Di fannulloni ce n’è uno ogni 100 – 200 mila lavoratori. Per noi la Pubblica amministrazione è questo, una comunità di uomini e donne al servizio del Paese e di cui si parla troppo poco”.
Tra gli interventi quello di Petriccioli: “Con la politica è in crisi anche la rappresentanza datoriale e sindacale, quindi la nostra proposta è quella di un sindacato di prossimità. L’unico modo di rigenerare il sindacato è tornare nei luoghi di lavoro”. Rispetto all’operato del governo regionale guidato da Nello Musumeci, critico il giudizio espresso all’Assemblea delle Rsu dal Segretario regionale, Mimmo Milazzo: “E’ necessario andare avanti con delle riforme coordinate tra il mondo della politica, che ha il dovere di proporre le leggi, e le parti sociali, al fine di superare le criticità di un sistema che arranca da diversi anni. La politica deve rispondere alle esigenze della comunità e la nostra ha bisogno di lavoro. Bisogna spendere le risorse di cui la Regione ha disponibilità, dai Fondi europei al Patto per il Sud ai Fondi di coesione nazionale. Bisogna creare infrastrutture viarie e ferroviarie che sono fondamentali per lo sviluppo e poi bisogna investire sui giovani”. Sulla stessa scia il commento del Segretario regionale della Cisl Fp, Paolo Montera :”La Finanziaria regionale siciliana necessita di una rivisitazione profonda perché ci sono temi che sono stati trattati con troppa superficialità, come per esempio il tema del riassetto dei Beni culturali. Abbiamo già proposto all’assessore Armao di essere ricevuti per dire la nostra nella sede opportuna, anche perché ci sono troppi temi in sospeso che devono essere affrontati: il rinnovo del contratto dei regionali, il tema del precariato, la riorganizzazione della rete ospedaliera e le assunzioni in sanità”.

Vedi anche

Furlan: “Provvedimento sbagliato e inopportuno. Bene l’incontro riparatore, ma è tardivo”

Caro Direttore Il mondo della scuola è attraversato in queste giornate da tensioni e polemiche …