Home » News » Furlan: Giornata internazionale della Donna

Furlan: Giornata internazionale della Donna

Carissime/i
la Giornata Internazionale della Donna anche quest’anno è per tutti noi un’importante occasione per rilanciare le strategie politiche della Cisl sulle questioni che attengono l’universo femminile che, ancora oggi, vede le donne penalizzate nella piena parità di diritti e di opportunità.
Un impegno che continuiamo a portare avanti sia al nostro interno, sia in tutti gli ambiti del vivere civile e sociale del Paese. Tante le testimonianze delle donne della Cisl che hanno segnato la nostra storia e quella dell’Italia. Tra le altre, l’amica Tina Anselmi, scomparsa solo quattro mesi fa, ne è stata un esempio eloquente e un modello di impegno civile e politico che non può e non deve essere dimenticato.
Mi preme sottolineare, poi, che negli ultimi anni la ricorrenza dell’8 Marzo ha rinsaldato ancor più lo stretto legame con gli altri sindacati europei e con la CES, con cui abbiamo condiviso e condividiamo numerosi progetti e obiettivi, anche per le istanze di genere da sostenere a livello europeo. Non a caso sul Manifesto proposto dalla CES in occasione della Festa della Donna si può leggere lo slogan “Le donne sono il cuore dell’economia europea”; lo abbiamo voluto per ribadire che la mancata valorizzazione di una parte importante della società rende sicuramente più ardua l’uscita dalla crisi.
La Cisl sostiene da tempo che l’Europa sia giunta ad una svolta non più rinviabile: deve cambiare, diventare non solo motore di sviluppo economico, ma anche di coesione e di giustizia sociale, valorizzando la dignità e i diritti di ogni persona, nel rispetto delle diversità.
Come ogni anno, in occasione dell’8 Marzo siamo soliti realizzare, accanto ad iniziative di carattere simbolico, azioni concrete per dare senso e significato a questa ricorrenza. Quest’anno, pertanto, devolveremo interamente i contributi relativi al “Fondo 8 Marzo” della Cisl in favore delle popolazioni dell’Italia Centrale, che continuano a vivere sulla propria pelle gli effetti devastanti del terremoto.
Voglio ringraziare, infine, tutte le donne e gli uomini della Cisl che con il loro impegno quotidiano contribuiscono a rendere l’Italia e l’Europa un Paese e un Continente più giusti, più civili ed inclusivi.

Buon 8 Marzo a tutte le donne

Annamaria Furlan

Vedi anche

Vera Carasi nuovo segretario generale della Ust Cisl Ragusa Siracusa.

È stata eletta al termine del consiglio generale alla presenza del segretario generale della CISL …