“Il lavoro è partecipazione”, di Annamaria Furlan su “Avvenire” del 7 settembre 2017

La partecipazione è per il nostro sindacato, laico ma ancorato alla dottrina sociale cristiana, soprattutto educazione alla solidarietà. Quando lottiamo per salvare le imprese in crisi, per difendere l’occupazione, per difendere il potere di acquisto di salari e pensioni, per garantire ai giovani un lavoro stabile e una pensione dignitosa mettendoli al riparo dal rischio di una vecchiaia in povertà assoluta, noi partecipiamo ad una dimensione collettiva che condivide e testimonia valori, condizioni sociali, interessi, speranze. (…) L’efficacia dell’azione sindacale e di rappresentanza è possibile soltanto nella dimensione collettiva non individuale come invece teorizza qualcuno con una visione miope dell’azione e del ruolo dei corpi intermedi.

Avvenire del 7 settembre

Vedi anche

Sindacato. Furlan lascia la guida della Cisl. Sbarra eletto Segretario generale

Roma, 3 marzo 2021 -“Care amiche, cari amici, termina oggi questo tratto di strada lungo …