Home » News » Pubblico impiego: la Cisl ha acceso le RSU

Pubblico impiego: la Cisl ha acceso le RSU

«Due dati su tutti: il largo consenso ottenuto dalla Cisl e l’altissima percentuale di votanti.» Paolo Sanzaro, segretario generale della UST Cisl Ragusa Siracusa, sintetizza così l’esito del voto per il rinnovo delle rsu del pubblico impiego nelle due provincie.Paolo Sanzaro

«Questa larga partecipazione, circa l’88 per cento, – continua Sanzaro – è il segnale forte che i lavoratori danno alla politica. Questo dato, in un contesto storico in cui provano a prevalere i tentativi di delegittimazione del sindacato oppure le consultazioni on line, è la dimostrazione che le forze sociali confederali restano un riferimento certo per i lavoratori. Questo è un dato importantissimo, perché dimostra che tra i lavoratori pubblici c’è tanta voglia di partecipare.

La Funzione Pubblica della Cisl è la prima federazione sul territorio, la Scuola si conferma con oltre il 27 per cento dei consensi – aggiunge il segretario generale – Primi nella sanità, in molti comuni, nei ministeri, in molte scuole Il nostro lavoro ha pagato confermando, in qualche caso aumentando, i seggi assegnati. »

La FP Cisl ha superato abbondantemente la soglia del 30 per cento dei voti ricevuti, sia a Siracusa (dove è vicina al 31 per cento) che a Ragusa.

Tra i risultati più importanti raggiunti a Siracusa quelli nella Sanità (oltre il 40 per cento e 12 seggi conquistati) e nella Difesa (37 per cento e 14 seggi). Straordinari i successi ottenuti nei comuni di Pachino (7 seggi su 12), di Floridia (5 su 9), di Sortino (4 su 7), di Palazzolo (4 su 7).

Tra i risultati più importanti gli exploit nei comuni di Ispica, Comiso e Chiaramonte (tutti con aumento sostanziale dei seggi), nella Prefettura di Ragusa (3 seggi su 5), della sanità (con oltre il 25 per cento). La Funzione Pubblica la fa da padrona nei ministeri dove si conferma il primo sindacato (7 seggi su 21).

«Tanti uoDaniele-Passanisi mini e tante donne si sono riconosciuti nel nostro progetto – ha aggiunto il segretario generale della FP Cisl Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi – un progetto che punta a valorizzare le professionalità come motore del cambiamento organizzativo, a riqualificare la spesa degli enti per moltiplicare gli investimenti in qualità e produttività, ad investire nella formazione e nel turnover generazionale. Ora si sblocchi la contrattazione, questo sarà il riconoscimento migliore della dignità e del valore del lavoro pubblico.»

Grande risultato anche per la Cisl Scuola capace di superare il 28 per cento delle preferenze in provincia. Voti che hanno permesso di avere la maggioranza dei seggi in molte scuole del capoluogo così come negli altri centri. Istituti comprensivi Verga e Martoglio a Siracusa, oppure Todaro, Costa e Liceo Megara ad Augusta o comprensivo di Melilli e comprensivo di Francofonte: qui i risultati più eclatanti con il netto successo percentuale delle liste Cisl.Antonio Palermo

Grande risultato anche per la Cisl Scuola a Ragusa capace di superare il 25 per cento delle preferenze in provincia. Voti che hanno permesso di avere la maggioranza dei seggi in molte scuole del territorio.

«Questo il riconoscimento dPatrizia Epaminondael nostro lavoro – hanno dichiarato Antonio Palermo e Patrizia Epaminonda, segretario generale e aggiunto della Cisl Scuola territoriale – I lavoratori hanno espresso la loro voglia di partecipare e lo hanno sottolineato con il voto. È un grande momento di democrazia partecipativa che rappresenta un segnale per la politica e uno stimolo in più per il sindacato. La scuola resta un baluardo da difendere e la Cisl si sta spendendo portando avanti quel concetto di Buona scuola partecipata e condivisa. Sarà così anche in questo grande territorio.»

Vedi anche

Furlan: “Basta promesse o sarà davvero troppo tardi”

E’ un quadro davvero preoccupante quello che la Svimez ha delineato ieri per le regioni …