Home » News » SABATO 9 IN PIAZZA A ROMA PER CAMBIARE LE SCELTE DEL GOVERNO

SABATO 9 IN PIAZZA A ROMA PER CAMBIARE LE SCELTE DEL GOVERNO

Da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni, dove si terranno i comizi di chiusura. Così la manifestazione nazionale di Cgil Cisl e Uil sull’hashtag #FuturoalLavoro. Obiettivo: «portare l’Esecutivo a mutare linea su infrastrutture, opere pubbliche, rivalutazione delle pensioni, fisco, pubblica amministrazione, federalismo, politiche per lo sviluppo». Oltre mille nella Capitale, dalle sedi siciliane Cisl.

Partirà da piazza della Repubblica a Roma, sabato 9 febbraio alle 9, il corteo che Cgil Cisl e Uil organizzano sull’hashtag #FuturoalLavoro, per «cambiare la linea del Governo sui temi delle infrastrutture, delle opere pubbliche, della rivalutazione delle pensioni, del fisco, della pubblica amministrazione, del federalismo, delle politiche per lo sviluppo». La manifestazione, la prima dei sindacati dalla Politiche del 4 marzo, a sostegno della piattaforma unitaria sottoscritta dalle confederazioni. Obiettivo: riaprire il confronto col Governo sulla base delle proposte sindacali, per lo sviluppo e il futuro del Paese. Tanto più ora che l’Italia è tornata nel tunnel della recessione.
«Abbiamo il dovere di ascoltare il grido di sofferenza del nostro mondo», ha recentemente sostenuto la segretaria generale Cisl, Annamaria Furlan per la quale «il tema della crescita e quello del lavoro, per noi, sono la vera priorità. Il Governo ha fatto delle scelte che non condividiamo e che vogliamo cambiare. Per questo scenderemo in piazza con una grande manifestazione».
Preoccupazione anche nelle sedi sindacali siciliane. «Vorremmo – si legge in una nota della Cisl Sicilia firmata dal segretario Mimmo Milazzo – che la Regione tornasse protagonista delle politiche economiche e sociali del governo nazionale. Che però pare aver dimenticato il Sud. Che dalla legge di bilancio, esce persino penalizzato. Dal tema delle infrastrutture a quello dei migranti, non ci convincono le politiche di questo Governo». Così, annuncia Milazzo, «con oltre mille tra lavoratori, militanti e dirigenti Cisl, sabato 9 saremo a Roma. Lasceremo le nostre sedi per prender parte alla manifestazione nazionale».
Quanto alla mobilitazione, dopo il corteo è in piazza San Giovanni in Laterano, intorno alle 11, che si terranno i comizi di chiusura. A parlare saranno i leader nazionali delle confederazioni: Furlan per la Cisl, Maurizio Landini per la Cgil e Carmelo Barbagallo della Uil. 

www.cislsicilia.it 

Vedi anche

Furlan: “Basta promesse o sarà davvero troppo tardi”

E’ un quadro davvero preoccupante quello che la Svimez ha delineato ieri per le regioni …