Home » News » Tavolo tecnico per Priolo, ENI Versalis approda alla Regione

Tavolo tecnico per Priolo, ENI Versalis approda alla Regione

«Una riunione importante che ha condiviso le richieste del sindacato unitario. Un primo passo che rinsalda quell’azione comune che abbiamo richiesto e sostenuto in assemblea. Adesso attendiamo il prossimo incontro che l’assessore Lo Bello convocherà a Siracusa.»IMG_5650

Questo il commento della delegazione della Cisl siracusana reduce dall’audizione davanti alla III Commissione Attività produttive dell’ARS sul futuro di ENI Versalis.

Paolo Sanzaro, segretario generale della UST, andato a Palermo insieme ai segretari generali di Femca e Fim, Sebastiano Tripoli e Gesualdo Getulio, è tornato a sostenere la necessità che il Governo regionale si intesti una vertenza “che non è soltanto siracusana”.

Il documento sottoscritto al termine dell’incontro, presentato dall’onorevole Marika Cirone Di Marco e firmato dai deputati Vincenzo Vinciullo, Giuseppe Sorbello e Stefano Zito, impegna il Governo della Regione “ad assumere con urgenza e determinazione ogni iniziativa utile presso il Governo nazionale atta a ridare serenità e sicurezza alle popolazioni amministrate, salvaguardando investimenti e occupazione”.IMG_5653

«Abbiamo apprezzato l’iniziativa dell’onorevole Di Marco – ha aggiunto Sanzaro – così come la presenza degli assessori Lo Bello e Marziano nonché dei deputati siracusani Vinciullo, Sorbello e Zito. Abbiamo rinnovato l’esigenza che il Governo regionale si faccia portavoce di una forte azione nei riguardi del Governo nazionale.

L’assessore Lo Bello ha assicurato la propria disponibilità ad essere presto a Priolo per incontrare e consultare le rappresentanze del terIMG_5655ritorio e per aprire un tavolo tecnico. Aspettiamo questo incontro e continueremo la nostra azione di sensibilizzazione e mobilitazione affinché ENI receda da questa cessione.

Insieme a chimici e metalmeccanici – ha concluso il segretario generale della UST Cisl Ragusa Siracusa – abbiamo portato a Palermo il forte malessere di un’intera area industriale. Il sindacato non si ferma.»

Vedi anche

Furlan: “Provvedimento sbagliato e inopportuno. Bene l’incontro riparatore, ma è tardivo”

Caro Direttore Il mondo della scuola è attraversato in queste giornate da tensioni e polemiche …