Home » News » Versalis, la lunga notte davanti ai cancelli di Priolo

Versalis, la lunga notte davanti ai cancelli di Priolo

“Agli investimenti devono corrispondere garanzie occupazionali. Impossibile pensare il contrario.” Questo il commento di Paolo Sanzaro, segretario generale della UST Cisl Ragusa Siracusa, al termine della lunga nottata vissuta davanti ai cancelli della Versalis. 12311136_10208133269079389_91989153616479941_n

Una lunga giornata, carica di tensione, che si è conclusa poco prima dell’una di notte quando, alla presenza del Prefetto, Armando Gradone, giunto a Priolo poco più di un’ora prima, organizzazioni sindacali e azienda hanno trovato un accordo per garantire lo sciopero ai lavoratori ENI.

Dalle 6 di oggi carico abbassato al cracking. Produzione garantita ai minimi e sciopero dei dipendenti Versalis.

Motivo della protesta, resta la paventata vendita di Versalis da parte di Eni ad un fondo investimenti stranieri con profonda incertezza – nell’operazione – circa il futuro di impianti (Priolo resta uno dei principali in Italia, ndr) e lavoratori.

“Sono 11220809_10208134178502124_8109402664980992203_ncirca un migliaio, compreso l’indotto, quelli impiegati nello stabilimento priolese – ha ricordato Paolo Sanzaro, presente la scorsa notte insieme al segretario della Femca Cisl, Sebastiano Tripoli, e i segretari generali di Cgil, Uil e dei chimici della Fulc – Quella di ieri è stata una giornata lunga e tesa. La grande responsabilità del sindacato e, soprattutto, dei lavoratori, ha fatto sì che la protesta si svolgesse nel modo più civile possibile. La disperazione di questi lavoratori è palpabile; non consentiremo che ENI possa consumare tutto ciò. Il sindacato unitario c’è e ci sarà per difendere il lavoro, l’occupazione in questo sito industriale che, per ENI, è stato fonte di ricchezza.”

Vedi anche

Congresso Territoriale Straordinario FAI Cisl Ragusa Siracusa, eletti i 22 delegati al Congresso Regionale

Rinnovato appello al Governo regionale perché si impegni ad affrontare i temi dell’agroalimentare, della forestazione …