Home » News » Zona industriale, assemblea unitaria con Bernava

Zona industriale, assemblea unitaria con Bernava

Fisco e previdenza per maggiori uguaglianze e tutele, ma soprattutto lavoro e investimenti nel polo petrolchimico siracusano. Questi gli argomenti al centro dell’assemblea unitaria svolta nella mensa ovest, a Priolo, alla presenza dei segretari generali provinciali Paolo Zappulla, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò, e conclusa dal segretario generale della Cisl Sicilia, Maurizio Bernava.

Cgil, Cisl e Uil Siracusa, davanti a centinaia di lavoratori del polo petrolchimico, continuano gli incontri sulle proposte in tema di fisco e pensioni ma, inevitabilmente, cogliendo la stretta attualità dei problemi, tornano a sottolineare l’importanza del sito industriale. «Non è un caso la scelta di questo luogo simbolo per il sindacato – hanno detto Zappulla, Sanzaro e Munafò – Bisogna tenera alta la guardia a difesa del sito industriale di Siracusa e chiedere il rispetto degli accordi e degli investimenti programmati.

Non c’è lavoro senza investimenti e questo lo chiedono tutti i settori produttivi impegnati in quest’area: diretti e indotto. Chimici, metalmeccanici, edili e servizi. Il sindacato sta parlando al territorio per presentare la piattaforma unitaria su fisco e previdenza approvata lo scorso 10 giugno – hanno aggiunto i tre segretari – Abbiamo elaborato una proposta di riforma caratterizzata dalla unicità e progressività della tassazione su tutto il reddito e i patrimoni in un nuovo ed equilibrato rapporto tra tassazione diretta e indiretta.

Tre sono i punti fondamentali: far crescere il Paese e creare nuova e buona occupazione, ridurre il carico fiscale e combattere l’evasione, eliminare le rigidità e le ingiustizie del sistema previdenziale. Una autentica coesione sociale che metta al centro i lavoratori e le famiglie.» A pesare su tutto ciò, comunque, resta il lavoro e le garanzie di sviluppo dell’intera area. «Chiediamo che vengano rispettati gli accordi siglati e garantiti gli investimenti – ha detto il segretario della Cisl siciliana Maurizio Bernava – Questo polo riveste un’importanza strategica per l’intera economia e rivendichiamo il ruolo che gli compete nella raffinazione. Priolo è un sito produttivo che, con gli investimenti preannunciati dalle grandi aziende presenti, può confermare la propria forza propulsiva per l’economia provinciale e siciliana in generale.»

Vedi anche

Convegno Cisl: “Disegniamo il Sud-Est; infrastrutture, sviluppo, trasporti” – Siracusa 25 settembre 2019